Loading...

6 gennaio 2009

Lettera a Il Sardegna


Il Sardegna 6 gennaio 2009,lettere al giornale

5 gennaio 2009

In cammino nell'anno nuovo (inseguiti dall'ombra del vecchio)

Tratto dalla pagina delle lettere al giornale del sito dell'Unione Sarda

L'Unione Sarda web/lettere al giornale

Nell'indifferenza generale, tra lo shopping natalizio e i botti e i concerti di fine anno, a Cagliari ci sono una settantina di disoccupati in più.
Non che abbiano lavorato molto: tra i panettoni e i tappi di spumante del 2007 li avevano allontanati dal lavoro e messi in cassa integrazione.
Questa volta, invece, sotto l'albero non c'era nemmeno la cassa integrazione.
Dal vertice tra sindacati, Regione e azienda, è uscito in regalo il licenziamento e la messa in mobilità per tutti i dipendenti della ex fabbrica di gelati di Cagliari.
Sono anni ormai che chiedono aiuto alle istituzioni, alle associazioni e ai sindacati.
Forse li avete visti, magari li avete maledetti, perché bloccavano il traffico in viale Marconi, o nei pressi di Confindustria.
Forse qualcuno di loro vi ha allungato un volantino sotto il palazzo della Regione in via Roma.
Non chiedono altro che lavorare.
Tenevano in piedi uno stabilimento modello di proprietà della multinazionale Unilever.
Sono stati premiati per la qualità, l'igiene, l'innovazione, per il basso assenteismo e per l'attaccamento all'azienda.
Infatti nel piano di risanamento della Unilever sono stati i primi a essere stati licenziati.

Speriamo che il vento giri, consentendoci un Natale normale, l'anno prossimo.

UN EX COLLEGA

4 gennaio 2009

Documentazione da presentare per la Mobilità

Ecco i link per scaricare la documentazione per l'iscrizione alle liste di mobilità:


AUTOCERTIFICAZIONE PLURIMA

DOMANDA DI PRESTAZIONE DI DISOCCUPAZIONE


Questi due moduli vanno compilati e consegnati all'ufficio di collocamento competente unitamente alla lettera di licenziamento che vi è stata recapitata a casa dalla Unilever

1 gennaio 2009

La Storia Della Nostra Fabbrica


Lo stabilimento di Cagliari nasce nel 1963, quando l'imprenditore sardo Efisio Orrù fondò una fabbrica per la produzione di gelati da distribuire al mercato locale.

Si trattava di una piccola fabbrica artigiana che per molti anni lo stesso Efisio Orrù diresse in totale autonomia.

Nel corso degli anni la qualità dei prodotti e l’impegno profuso portarono la piccola fabbrica ad assumere un discreto ruolo nell'ambito della produzione di gelati , tanto che nel 1975 la piccola fabbrica venne totalmete acquistata dall’Unilever e con una serie di grandi investimenti da piccola impresa locale divenne una realtà internazionale.

Da allora ad oggi con l’aumentata capacità produttiva e il continuo aggiornamento tecnologico degli impianti lo stabilimento di Cagliari si è posto sempre più come unità di sostegno dello stabilimento di Caivano.Dal 1993 con l'installazione della prima linea di produzione di torte gelato lo stabilimento di Cagliari ha assunto un ruolo leader nella produzione di tutta la linea di torte Algida, nonchè nella produzione di tanti altri prodotti con notevoli complessità produttive.

La fabbrica di Cagliari grazie ad un'organizzazione molto semplice e ad un impianto pilota d’avanguradia ha assunto anche il ruolo di fabbrica specializzata nei test di sviluppo di buona parte dei gelati prodotti con il marchio Algida.

La produzione è destinata in buona parte al mercato nazionale ed europeo e solo per il 4% è destinata al mercato regionale.

Con l’introduzione delle metodologie di gestione TPM nel corso dell’anno2000, la fabbrica di Cagliari si è posta a pieno titolo come fabbrica di punta del gruppo Unilever.